Benvenuti in convento, junior data scientist!

Data Science Academy 2019: ecco le 5 new entry del team

Si chiamano Maria, Livio, Simone, Martina e Tommaso, e sono i nuovi jr. data scientist del nostro team, i 5 protagonisti più meritevoli della nostra Data Science Academy, lanciata lo scorso novembre 2019 in collaborazione con Experis Academy, per formare nuovi data scientist da inserire in azienda.

Maria e Martina sono due matematiche, entrambe neolaureate presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia; Livio è un ingegnere informatico, con laurea magistrale in Computer Engineering all’Università di Pisa; Simone ha concluso di recente i suoi studi in ingegneria biomedica presso il Politecnico di Torino, e Tommaso ha un PhD in “Mechanics and Advanced Engineering Sciences“, presso l’Università di Bologna.

 

data science academy
Da sx: Simone Scaringi, Maria Calzolari, Tommaso Gallingani – junior data scientist Energy Way

 

data science academy energy way
Livio Cascone e Martina Chierici, junior data scientist Energy Way

 

Hanno storie, esperienze e prospettive diverse, ma tutti e 5 sono legati dalla stessa passione comune per la data science. Sono curiosi, motivati, entusiasti, amano lavorare in squadra e fin dal loro primo giorno nella nostra azienda si sono messi in gioco, sperimentando le loro competenze in importanti progetti di data science.

Proprio questa grande passione per la scienza dei dati e per gli algoritmi di AI li ha spinti a partecipare alla nostra Data Science Academy, lo scorso novembre e dicembre 2019, assieme ad altri 8 neolaureati, dando inizio ad una vera e propria avventura dentro la nostra azienda.

 

data science academy energy way
Data Science Academy – Project Work @ Energy Way, 2019

 

Eravamo curiosi di conoscere la loro esperienza all’interno dell’Academy, e così li abbiamo intervistati.

 

Che cosa ti ha spinto a partecipare alla Data Science Academy?

“Al termine del percorso di dottorato in ingegneria industriale ero alla ricerca di un’esperienza per entrare in contatto con il mondo del lavoro. La possibilità di partecipare ad un’Academy mi è sembrata quindi un’ottima soluzione per questo scopo, e il fatto che fosse organizzata in azienda ha inciso positivamente, offrendo a noi studenti anche uno spaccato della bella realtà aziendale che è Energy Way.”
– Tommaso

“Avevo già sentito parlare di Energy Way e fin da subito mi erano piaciuti i progetti sviluppati e l’approccio dell’azienda verso l’esterno, perciò ho pensato che l’Academy potesse essere un buon modo per avvicinarmi a questa realtà e, magari, ottenere un contratto di lavoro. L’ambito della Data Science mi aveva già molto interessato durante gli studi, quindi, ho visto nell’Academy un approfondimento sul tema ed un “tassello” da aggiungere al curriculum. Ora ho avuto un contratto in Energy Way, ho migliorato le mie conoscenze in ambito Data Science ed ho conosciuto tante belle persone sotto l’aspetto umano e super preparate professionalmente, sono totalmente soddisfatto della mia scelta iniziale”
– Livio


Quali erano le tue aspettative iniziali?

“Inizialmente mi aspettavo di imparare tante cose nuove sul mondo della Data Science, sulle strategie di analisi dei dati e sulla programmazione, capire meglio tutte le possibili sfaccettature di implementazione che Energy Way ogni giorno adotta per portare a termine i diversi progetti. Mi aspettavo di essere messa alla prova sia dal punto di vista applicativo che teorico, e di fare una nuova esperienza insieme a diversi ragazzi, da città e università diverse. Tutte queste aspettative sono state soddisfatte. Tutti noi studenti eravamo consapevoli del fatto che si trattasse di una grande opportunità, oltre che molto interessati alle materie che venivano trattate. Le competenze dei professori hanno fatto il resto.”
– Maria


Quali aspetti hai apprezzato di più dell’Academy?

“Ho apprezzato il fatto che ci fossero docenti diversi a tenere le lezioni, ognuno con il proprio background tecnico-culturale, cosa che mi ha permesso di assimilare informazioni sempre differenti. Inoltre, ho apprezzato il taglio pratico di queste lezioni, fondamentale secondo me per un percorso di questo genere. Non per ultimo, mi è piaciuto molto il senso di gruppo che si è formato tra noi partecipanti, tutti sempre pronti ad aiutarci l’un l’altro.”
– Simone

“Le cose che ho più apprezzato è che l’Academy si facesse in azienda (credo sia uno dei pochi modi per capire se l’ambiente ti piace o meno), e che ci fossero insegnanti diversi e provenienti da mondi diversi (da figure interne ad Energy Way, a veri e propri docenti universitari) che ci davano punti di vista diversi sulla stessa cosa.”
– Martina

 

data scientist energy way
Simone Scaringi – junior data scientist Energy Way


Quali sono stati i corsi più interessanti?

“I corsi più interessanti, a mio avviso, sono stati quelli in cui, singolarmente o a gruppi, abbiamo lavorato su progetti di ottimizzazione ed analisi reali, dovendo affrontare alcune difficoltà tecniche legate al problem to be solved. In particolare, il workshop su RPA e l’ottimizzazione di routing basata su dati geografici.”
– Tommaso

“Sicuramente i project work legati al machine learning per me sono stati tra i più interessanti dell’Academy, perché hanno mostrato un utilizzo pratico di tecniche di Data Science, e di come queste possano essere applicate nell’ambiente di produzione. Sono stati utili anche per capire la metodologia di lavoro e l’approccio a certi tipi di problemi.”
– Livio


Pensi che l’Academy ti abbia fornito una buona preparazione professionale nell’ambito Data Science?

“Si penso mi abbia fornito valide basi per riuscire a muoversi nel mondo dell’analisi dei dati e anche una buona idea di come funziona l’attività di consulenza ai clienti e di come interagire con coloro che non parlano una lingua “tecnica”.”
– Martina

“Come preparazione iniziale credo che l’Academy sia necessaria per questo lavoro, perché ti offre le basi per inserirti in questo mondo. I principali strumenti che l’Academy fornisce credo siano la capacità di pensare in modo logico al problema e alle sue eccezioni in vista di una risoluzione, di collaborare il più possibile insieme al team. Un’altra competenza molto importante è la presentazione del lavoro.”
– Maria


Consiglieresti la Data Science Academy a chi volesse intraprendere la carriera del data scientist?

“Credo l’Academy sia uno dei modi migliori per avvicinarsi al mondo della Data Science. In prima battuta perché ad oggi non credo esista una formazione specifica sul tema e, in molti corsi universitari (anche tecnici), purtroppo il tema non è nemmeno nominato. L’Academy è stata organizzata in modo che anche persone con nulla o limitata esperienza nel campo potessero vivere il corso in maniera attiva. Consiglio assolutamente l’Academy a chi ha voglia di avvicinarsi al mondo dei dati e, magari, costruire su questo la propria figura professionale.”
– Tommaso

 

data scientist energy way
Tommaso Gallingani, junior data scientist Energy Way